Formazione scolastica

Il Congresso del Cile approva la legge sulla gratuità dell’istruzione superiore

Il Congresso cileno di mercoledì ha approvato, in ultima discussione, la legge dell’istruzione superiore che stabilisce la sua gratuità universale, una decisione che il governo della presidente Michelle Bachelet ha classificato come “storica” ​​quando considera uno dei progetti emblematici della sua gestione.

Con 102 voti a favore e solo due astenuti, la Camera dei Deputati – l’ultima procedura prima di essere promulgata – ha approvato oggi la legge sull’argomento che garantisce l’istruzione gratuita nel Paese per 17,5 milioni di abitanti.

Image result for Congress of Chile approves law of gratuity of higher education

La portavoce del governo Paula Narvaez ha detto che è “una buona notizia per le famiglie cilene, per migliaia di giovani che oggi hanno garantito e riconosciuto l’educazione come un diritto in Cile”.

Ha aggiunto che “il governo del Presidente Bachelet passerà alla storia per molte questioni, ma principalmente per questo risultato nell’istruzione superiore”.

Paula Narvaez ha detto ai giornalisti che questa legge “dà tranquillità ai giovani affinché i loro talenti, le loro capacità e la loro intelligenza possano svilupparsi in uno stato che dia loro opportunità”.

Image result for Congress of Chile approves law of gratuity of higher education

La presidente Michelle Bachelet, nel suo account Twitter ufficiale, ha scritto: “La legge sulla State University approvata oggi al Congresso, che rafforza la sua gestione istituzionale, conferisce allo stato il suo ruolo principale nel garantire un’istruzione superiore pubblica di qualità.!”.

L’istruzione universitaria in Cile è stata gratuita fino all’anno 1981, quando la dittatura di Augusto Pinochet ha semplificato i requisiti per la creazione di università private, che si sono moltiplicate, in uno schema di mercato libero di fissare il valore delle iscrizioni.

Please follow and like us:

New York investe $ 317 milioni per rinnovare la sua biblioteca più famosa

La biblioteca più iconica di New York, nota per i famosi leoni che riposano alle sue porte, terrà la sua più grande riforma della storia di 317 milioni di dollari e non senza polemiche. La biblioteca, che si trova sulla Fifth Avenue, è sempre affollata a causa del flusso di turisti, ma è anche una delle più visitate del paese e rimarrà nei lavori fino alla fine del 2021. Quattro anni fa, un gruppo di ricercatori riuscì a rovesciare il precedente progetto di riforma e minacciò di citare in giudizio l’istituto se non fosse tornato nel suo tentativo di liberarsi dei suoi scaffali centenari.

Con la nuova ristrutturazione, la biblioteca otterrà il 20% di spazio per sale di ricerca, mostre e laboratori didattici e includerà una caffetteria, un nuovo negozio, un ascensore e una nuova terrazza. Tuttavia, il piano generale non affronta una questione complicata: l’uso che verrà dato agli scaffali di punta. Questi, datati 1911, non soddisfano i requisiti di temperatura, umidità e sicurezza antincendio necessari per le collezioni più delicate. Ecco perché la maggior parte dei file che erano in essi sono temporaneamente trasferiti nella biblioteca di Bryant Park, ei loro scaffali ospitano un’altra collezione diversa, quella della biblioteca di Mid-Manhattan, che è coinvolta in altri enormi $ 200 milioni.

Image result for New York invests $ 317 million to renovate its most famous library

“Ci vorrà del tempo prima di prendere una decisione: è meglio impiegare un po ‘più di tempo per sbrigarsi e commettere errori”, ha detto il presidente della rete della biblioteca pubblica di New York Anthony Marx durante la presentazione del piano generale in un’udienza pubblica questa settimana.

“Come osi definirlo un piano generale se non contempla l’aspetto più importante della biblioteca, come gli scaffali?” Un interlocutore ha chiesto durante la sessione di domande. “Ciò che la gente vuole è avere più libri disponibili e accedervi il più rapidamente possibile”, ha detto un altro, che ha ricordato con nostalgia il momento in cui ha potuto annusare gli scaffali, prendere il libro da solo e, durante il percorso, “incontrare altri esemplari “che non sapeva nemmeno esistesse. Marx ha sostenuto che, nonostante i libri siano in altre biblioteche, il tempo medio di consegna è di 27 minuti e ha osservato che, grazie ad un accordo con le università di Harvard, Columbia e Princeton, il catalogo è stato ampliato di 7 milioni di nuove copie.

L’apertura di una caffetteria nella biblioteca ha anche suscitato passioni. “Caffè? Caffè in questo maestoso edificio?” Borbottò una vecchia signora, suscitando applausi dal pubblico presente alla presentazione del piano. Dei $ 317 milioni del piano generale, 144 sono già stati investiti nell’ultimo decennio e la maggior parte di questi fondi proviene da donazioni alla rete di biblioteche pubbliche di New York. Nonostante il suo nome, questa rete è una fondazione privata che riceve risorse pubbliche e private e ha 92 centri nei distretti di Manhattan, Bronx e Staten Island.

Image result for New York invests $ 317 million to renovate its most famous library

La riforma comporterà una riorganizzazione degli spazi. I piani superiori riceveranno sale di lettura silenziose per studenti, lettori e ricercatori, mentre i visitatori e gli eventi saranno riservati ai piani inferiori. L’esterno dell’edificio non sarà modificato, ad eccezione della trasformazione di un ingresso per dipendenti della 40a Strada, che sarà trasformato in una terrazza con giardino, progettato per gruppi di studenti che visiteranno la biblioteca, il che contribuirà a facilitare l’accesso.

L’architetto olandese Francine Houben, il cui ufficio sarà responsabile della ristrutturazione, ha precisato che l’edificio è “splendido”, ma che ci sono alcune stanze nobili che il pubblico non vede al giorno d’oggi, un “errore” che verrà riparato dopo i lavori. Nonostante l’insistenza del pubblico che ha chiesto del futuro degli scaffali, Anthony Marx ha semplicemente affermato che tutti i possibili usi saranno valutati. “Che uso vuoi mettere su uno scaffale? Metti i tuoi libri su di esso!” Una signora dell’evento ha sottolineato, portando il pubblico a ridacchiare nel soggiorno.

Please follow and like us:

Enjoy this blog? Please spread the word :)