Tre anni senza Bud Spencer: i figli raccontano “Piedone-papà” di ALESSANDRA PAOLINI

Tre anni senza Bud Spencer: i figli raccontano "Piedone-papà" di ALESSANDRA PAOLINI thumbnail

A poco più di tre anni dalla scomparsa di Carlo Pedersoli, in arte Bud Spencer, una mostra il prossimo settembre a palazzo Reale a Napoli, dove l’attore period nato, ne ripercorrerà la vita. O meglio le tante vite di “Trinità”. Bud, che scelse come nome d’arte quello della sua birra preferita e il cognome in onore di Spencer Tracy, è stato infatti per quasi mezzo secolo non solo un campione d’incassi al botteghino– e in molti movie in coppia con Terence Hill – ma anche nello sport. Nel nuoto dove ha battuto record memorabili, nella pallanuoto dove nel Sessanta saltò le Olimpiadi per sposarsi con Maria, protagonista di questa intervista. Ma Bud fu anche un pilota di aerei e di elicottero.

A organizzare la mostra i figli, Giuseppe, Cristiana e Diamante che abbiamo incontrato nella loro casa romana. E nel grande salone dai divani bianchi, tra premi, vecchie foto, regali e “pazzie” dei tantissimi fan che continuano advertisement amarlo in Italia e all’ estero, ne hanno raccontato l’aspetto più intimo. Di un “Piedone lo sbirro”, versione papà.

Intervista di Alessandra Paolini

Riprese di Sonny Anzellotti e Alberto Mascia

Montaggio di Elena Rosiello

Read More

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)