Il governo M5S e la Lega in Italia acquisiscono fiducia nel Senato

Il governo italiano, presieduto dal giurista Giuseppe Conte e formato dal Movimento Cinque Stelle anti-sistema (M5S) e dalla Liga dell’estrema destra, ha conquistato la fiducia al Senato oggi e domani si sottoporrà alla stessa procedura nella Camera di Deputati, per realizzare il suo investimento.

Il governo di Conte e i suoi 18 ministri hanno giurato venerdì scorso davanti al presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, e oggi hanno presentato il primo passo per la sua investitura.

Al Senato, hanno avuto bisogno di 161 seggi per avere la maggioranza assoluta e il voto di fiducia è stato distaccato da 171 senatori, mentre 117 hanno votato contro e 25 si sono astenuti.

Il M5S e la Lega hanno una maggioranza in entrambe le camere, quindi è dato per scontato che domani questo esecutivo sarà assegnato alla Camera dei Deputati e inizierà a lavorare per promuovere le misure che ha promesso ai suoi elettori.

Il dibattito nella camera bassa inizierà alle 09.00 (07.00 GMT) e il voto è previsto per le 17.45 (15.45 GMT).

Nel suo dibattito sull’investitura oggi al Senato, Conte ha presentato ai gruppi parlamentari la road map del suo mandato e ha affermato che una delle sue priorità sarà il controllo dei flussi migratori che arrivano in Europa attraverso l’Italia.

Ha promesso di lottare contro “gli affari dell’immigrazione” che, ha sostenuto, “è cresciuto eccessivamente sotto il mantello della falsa solidarietà”.

Ha descritto come “fallimento” la gestione che i paesi dell’Unione europea hanno compiuto negli ultimi tempi per affrontare il problema dell’immigrazione e ha criticato “le chiusure egoistiche degli Stati”.

Nel suo diritto di risposta, ha chiesto all’UE di dare una risposta congiunta a questa domanda, dopo che i paesi membri hanno “lasciato da soli” gli italiani da molto tempo.

“Combatteremo i trafficanti e gli affari criminali”, ha dichiarato Conte.

“Vogliamo che la questione sia affrontata nel rispetto della dignità di tanti che soffrono, ma a livello europeo, perché (…) ci hanno lasciato soli”, ha aggiunto.

Image result for Il governo M5S e la Lega in Italia acquisiscono fiducia nel Senato

La lotta all’immigrazione irregolare è una delle massime difese dalla Lega di estrema destra, guidata da Matteo Salvini, che è anche vicepresidente dell’Esecutivo e Ministro dell’Interno.

Nei giorni scorsi, Salvini ha promesso di rafforzare le politiche di controllo, accelerare le espulsioni di irregolari che rimangono in Italia e lavorare con il primo ministro ungherese Viktor Orbán per cambiare le regole di immigrazione dell’UE.

Conte ha anche fatto riferimento all’UE per rassicurare il suo governo euroscettico e per dire che “l’uscita dell’euro non è in discussione”.

“Non è un problema nel programma politico, non è un obiettivo che proponiamo in questo governo”, ha detto, ma pochi secondi dopo ha aggiunto che “un’altra cosa è discutere se sia legittimo o meno che un paese rinegozi politiche economiche.”

Ha anche giustificato che l’UE è la casa di tutti e che il dovere dell’Italia, come uno dei paesi fondatori, “è quello di renderlo più forte e più giusto”.

Pertanto, ha optato per andare avanti in “unione economica e monetaria” in modo che “è finalizzato a proteggere i bisogni dei cittadini per bilanciare i principi di responsabilità e solidarietà”.

Nella politica internazionale, ha ribadito che l’Italia, sebbene un membro della NATO e degli Stati Uniti sia un “partner privilegiato”, promuoverà “un’apertura alla Russia” e “la revisione del sistema di sanzioni, specialmente quelle che riguardano la società civile” .

Image result for Il governo M5S e la Lega in Italia acquisiscono fiducia nel Senato

Per quanto riguarda l’Italia, ha citato come priorità l’approvazione di un sussidio per i disoccupati, chiamato affitto della cittadinanza, l’applicazione di una tassa unica, l’abolizione dei salari vitalizi dei politici o la lotta alla corruzione.

Ha sottolineato che l’agenda politica concordata dalle due formazioni per questo mandato ha un focus particolare sulle aree del sud, che sono le più colpite economicamente, sebbene senza trascurare il nord.

E ha detto che il suo governo rappresenta una “nuova stagione, un segno di trasparenza e chiarezza con gli elettori” e “un nuovo vento che soffia nel Paese” e che è caratterizzato dal “declino” dei “sistemi ideologici perfettamente identificabili”.

“C’è un programma politico firmato da due formazioni, se non raggiungiamo gli obiettivi, queste formazioni assumeranno la responsabilità, proprio come la assumerò”, ha concluso.

Please follow and like us:

Enjoy this blog? Please spread the word :)